Pranzo di Ferragosto

Ieri ho visto questo film, altri che lo hanno visto me lo hanno descritto come un “filmetto carino”, ed è così forse che appare a chi non si è mai cimentato nella scrittura, ma questa pellicola è tuttaltro che un filmetto, dal punto di vista tecnico è un atto di ribellione;  dialoghi che sembrano registrati di nascosto tanto sono naturali e privi di forzature letterarie e un plot semplice che scivola verso il finale senza grossi e decisivi conflitti, questi due elementi forse sarebbero sufficienti a far cacciare a calci nel sedere un aspirante autore dall’ufficio di un qualsiasi produttore, ed effettivamente non è una strada semplice per raccontare una storia, ma Gianni di Gregorio (che interpreta anche il protagonista della storia) ci riesce benissimo, e lo fa sembrare anche una cosa semplicissima, addirittura da indurre qualcuno a definirlo, paradossalmente, filmetto.

Giovanni è un uomo di mezza età che vive con la madre (Valeria de Franciscis), una nobile decaduta.  Le tasche di Giovanni hanno conosciuto tempi migliori, ha diverse migliaia di euro da saldare con l’amministratore di condominio, che il 14 agosto gli propone un compromesso: una parte delle spese verrà depennata se avrà il buon cuore di ospitare la madre (ma si aggiungerà anche la zia Maria) per il giorno di Ferragosto.

I dialoghi tra Giovanni e la madre sono delle vere perle.

Al termine, per i buongustai consiglio la visione di “Harold and Maude”, film d’annata (1971) di Hal Ashby: Harold, un ragazzino con uno spiccato gusto per il macabro, riempie le sue giornate fingendo di suicidarsi e frequentando funerali di gente che non conosce, in uno di questi conosce Maude, che potremmo definire una “nonna dei fiori”, i due si cominciano e frequentare e…

Seppure il film presenta qualche facile psicologismo il core del film, che non vi anticipo, rimane crudo e puro, e potrà addirittura essere percepito come fastidioso, se non immorale da qualcuno. Un soggetto che può comodamente essere definito anarchico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...