Arruolati Fratello, scegli la tua Gang e partecipa anche tu al grande Ronda Zero Nove!!

Mi imbatto in questa curiosa offerta di lavoro:

“La Lega Islamica Anti Diffamazione ONLUS, primaria organizzazione musulmana, cerca persone appartenenti alle minoranze etniche, nazionali e religiose, motivate da sentimenti nobili e amore per il paese che costruiscono, al fine di presidiare il territorio, per difendere la cittadinanza, ivi comprese le minoranze etniche, nazionali e religiose, utile anche a prevenire episodi razzisti e di discriminazione, al fine di segnalare agli organi di polizia locale eventi che possano arrecare danno alla sicurezza urbana ovvero situazioni di disagio ambientale, ex-art. 52 del Pacchetto Sicurezza approvato dal Senato della Repubblica il 5/02/2009.
Si richiede un impegno di due giorni a settimana nei seguenti orari: 7/14, 17/23, 23/07.
È previsto un giorno a settimana per l’addestramento e la formazione della durata di sei mesi.
È altresì previsto un contributo e rimborso spese di 350 € mensili per ogni volontario, oltre all’abbonamento mensile per i mezzi pubblici e i buoni pasto.
Potete inviare il vostro curriculum e le vostre motivazioni e sarete contattati dalla nostra segreteria per fissare un colloquio nella sede di Roma o in quella di Milano.
È gradita l’appartenenza a una minoranza etnica, nazionale o religiosa.
Nel caso di cittadinanza italiana e/o di non appartenenza a una minoranza etnica, nazionale o religiosa, è indispensabile la presentazionedi due garanti appartenenti a tali categorie oppure quella di due cittadini extracomunitari.”

Ora, sorvolo sul paradosso che tale associazione con intenti antirazzisti pratichi una discriminazione nei confronti degli italiani che devono essere presentati da due garanti appartenenti a minoranze etniche (comprendo la preoccupazione dell’associazione in merito all’infiltraggio di teste di cazzo, ma dubito che l’essere presentato da uno straniero qualsiasi elimini il problema), ma il pericolo è che questa abnorme boiata delle ronde rimarchi ancora di più le differenze tra gruppi sociali, sociologicamente avrebbe più senso costituire delle ronde miste, in cui tutti i gruppi etnici collaborino tra di loro. Non ce l’ho ovviamente con questa associazione, il cui intento è sicuramente quello di rivalutare l’immagine di determinate minoranze, ma con chi ha inoculato questo virus nella società italiana. A quando le ronde di soli settentrionali? Meridionali? Eterosessuali? Omosessuali? Capelloni? Calvi? Nerd? Apposianati di musica House? Di quelli che hanno fatto il militare a Livorno? E di quelli che il militare non lo hanno fatto ma lo avrebbero voluto fare?

Annunci

6 pensieri su “Arruolati Fratello, scegli la tua Gang e partecipa anche tu al grande Ronda Zero Nove!!

  1. italietta

    E’ folle, si mettono su le ronde extracomunitarie per difendersi dalle ronde italiane.
    Siamo sull’orlo del delirio.

  2. ciuffolo

    mi sembra di non seguire!!ma stiamo impazzendo tutti ragazzi???dove finiremo di sto passo???????help mi sa che cambio paese se continua cosi!!!

  3. ALAIN CABIRO

    Al punto in cui siamo giunti in Italia le Ronde sono necessarie.Paesi Democraticissimi .(Vedi Francia C.S.R- Stati Uniti G.N.R.) hanno i loro corpi di volontari per la Sicurezza nazionale.La stessa nostra Italia ai tempi del Fascismo,quando Mussolini emanò l’ordine dello scioglimento delle Camice Nere,fu fondata la M.V.S.N e tutto fu più ordine.
    Io direi di arruolare per ora solo ex militari,possibilmente quelli sopratutto che hanno militato nei reparti di Ardimento,esperti di Arti Marziali,se devono pattugliare disarmati.Volontari che abbiano il senso del dovere,dell’onesta della Patria.
    Chi puo aver paura di simili volontari? Se non i disonesti ,i ladri,i delinquenti.
    Concludo dicendo,chi si riconosce in tutto questo,Arruolatevi senza timore,sono sicuro che aiuteremo l’Italia a risorgere cacciando a forza se necessario tutta la corruzione ormai radicata in quasi tutti i settori
    Pierre Sergent62@yahoo.it
    chi vorrà scrivermi sarò ben lieto di risponderVi

  4. Pingback: Una ronda sul mare (e a Roma) « Ed ora qualcosa di completamente uguale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...