Il nuovo che avanza, con un Kalashnikov tra le mani

 

Ho appena scoperto che tra le tante menti eccelse che ci governano c’è anche Luca Barbareschi… sono capitato per caso su Matrix in tempo per vedere il vice-presidente della Commissione Trasporti e Telecomunicazioni (cosa avrebbero in comune i trasporti e le telecomunicazioni? forse fanno le commissioni in ordine alfabetico?) affermare che “quelli che fanno i graffitti sui muri (writers, ndr) non sono immigrati, ma figli annoiati delle classi benestanti, infatti una bomboletta costa 50€”.  Cinquanta euro?  Luca se hai letto su una bomboletta “oro” non è che c’è l’oro dentro, è una sfumatura di giallo, pensa su CHL puoi comprare una bomboletta Platinum, ma non costa 250€, ne bastano 12,50… Comunque, affascinato da cotanta conoscenza del mondo cerco il blog dell’ineffabile Luca, e vengo rapito da un articolo di Giancarlo Perna per Il Giornale, in grassetto gli stralci originali:

La scena si svolge alla periferia di Torino in una roulotte. All’interno, Luca Barbareschi, 52 anni, aitante attore e deputato del Pdl. Sulla viuzza si affaccia la scuola che ospita la troupe impegnata nelle riprese di una fiction Rai. In parole povere Barbaresci invece di essere in Parlamento lavora per la televisione, ma non è una giornata di vacanza dalla routine politica, infatti Entro le 20 deve essere al Teatro Manzoni dove alle 20.45 recita Il caso di Alessandro e Maria, commedia di Giorgio Gaber. Alle 23.30, Barbareschi si riprecipiterà a Torino, violando l’intero codice della strada. Domani ripeterà la giornata di oggi e farà altrettanto per tutta la settimana. Ah… ecco i meriti che lo hanno portato alla commissione Trasporti… La sua è tra le più basse presenze in aula: 60,5 per cento, incalza l’intervistatore. Avrò abbassato la media in questi mesi di sovraccarico sulla scena. Ho però uno staff parlamentare di prim’ordine, attraverso cui agisco. In un anno, ho presentato cinque proposte di legge. Cinque proposte Luca? Cinque? Ma non ti starai strappazzando troppo?  L’intervista continua: Ho già organizzato due convegni, uno dei quali sulle malattie rare. Ok, una è la tua, e le altre? Poi passa a lamentarsi: Per una strana regola non scritta, il deputato che compare in un programma Rai, talk show o fiction, non riceve compensi. Ma io vivo di questo. L’indennità parlamentare mi serve solo per pagare i collaboratori. Ma guavda tu che bizzavve consuetudini che hanno questi pvoletavi, vevo Luca? Comunque analiziamo il senso della frase: Barbareschi afferma che comunque lui vive di questo (cioè del lavoro televisivo) e quindi se ne deduce che lui, alla fine, viene pagato alla faccia delle regole non scritte (e do per buona che davvero non esista una norma scritta). Comunque Luca te lo risolvo io il problema; dato che lo stipendio da parlamentare lo dai ai tuoi collaboratori e non puoi prendere soldi dalla Rai, dimettiti. Ma in realtà dietro quella faccia da duro c’è un cuore sensibile, e confessa di non trovarsi bene tra i colleghi politici: Appena arrivato, ho avuto strette di mano e promesse di ogni genere. Fai questo, fai quello. Poi, sono spariti tutti. Ho un solo interlocutore: Sandro Bondi. In lui ho scoperto un amico e un uomo leale. Ma che pena… pensate al povero Luca, seduto solo e sconsolato sugli scalini di Montecitorio, mentre lancia un bastone di legno che Bondi gli riporta scodinzolando. Chi mi stima dice: “Vattene”. Mah… per quanto mi riguarda non ti stimo affatto, però sono daccordo con i tuoi amici. L’intervista vira sulla famiglia e l’etica sessuale: Per pilotare un jumbo si studia due anni. Poi, in cinque minuti di distrazione, si mette al mondo un figlio. Solo Cinque minuti? Sarà lo stress… Infine Perna chiede a Barbareschi di Berlusconi: Gli voglio molto bene, ma non lo sento altrettanto interessato a me. Qual è il problema Luca? Vuoi il ministero delle fiction? Vuoi la presidenza di entrambe le camere? Cosa vuoi Luca? Cosa vuoi da noi?

Annunci

Un pensiero su “Il nuovo che avanza, con un Kalashnikov tra le mani

  1. Pingback: Il curioso caso di Gianfranco Button (storia di un partito nato vecchio) « Magari Domani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...