La Radiografia del Re (Il Re è nudo 2.0)

Oggi mi sentivo ispirato, e volevo scrivere un post strampalato ed epico, che cominciava parlando di un romanzo cinese del cinquecento noto come “Lo scimmiotto” o “Viaggio in Occidente”, e finiva sul boom di vendite dei reggiseni taglia quarta (qui l’articolo di Repubblica), passando per Paolo Nori. Poi ho letto le testate dei giornali on-line e ho perso l’entusiasmo. Per chi non lo sapesse, hanno sospeso Vauro, senza neanche mandarlo dal Preside; mossa alquanto controproducente visto che con la riforma Gelmini, considerando la sua condotta, Vauro rischia di ripetere l’anno (zero). Questa ridicola sospensione di una puntata porge la battuta come neanche la migliore spalla saprebbe fare; possono sospendere il soggetto ma non la sua opera, quindi vedo già le vignette del toscanaccio presentate e firmate da Travaglio, che a dispetto della faccia seriosa, quando c’è da pigliar per il culo non si tira mai indietro. Ad ogni modo qui trovate le vignette che sono costate a Vauro il cappello con le orecchie da asino, e qui il video. A pochi millimetri di distanza sul telecomando, è Crozza a essere sgridato dal maestro (qui), esattamente da Maroni, il maestrino dalla penna e gli occhiali rossi. Crozza saluta gli ospiti (Maroni e Belpietro) e poi chiede a Floris: “Ma non doveva essere una puntata sul meglio dell’Italia?”, Maroni stizzito risponde: “Anche a nome di queste persone [i disperati abruzzesi, ndr], voglio dire che non intendo rispondere a un insulto del tutto gratuito che Crozza ha voluto fare alla fine del suo intervento, in modo assolutamente meschino nei confronti miei, nei confronti del direttore Belpietro. Credo che il momento sia così drammatico e tragico che queste cose… veramente… le lascio volentieri ai comici”. Dunque Ministro, penso che gli abruzzesi in questo momento abbiano ben altro a cui pensare, quindi eviti di frignare a loro nome, secondo: un minuto di intervento significa rispondere, anche se si dice che non si vuole rispondere, e infine sì, Crozza è un comico, quindi si poteva evitare questa figura di merda.

In questi casi si usa dire che “una risata ci seppellirà” … visti i tempi che corrono, speriamo sia solo una risata.

Postilla del giorno dopo: c’ho quasi preso, invece di Travaglio, le vigne di Vauro le ha presentate Francesca Fornario. Peccato che non ho queste “visioni” quando vado alla Snai…

Annunci

Un pensiero su “La Radiografia del Re (Il Re è nudo 2.0)

  1. Veronica

    Caspita! avevo letto questo post stamattina per caso e quando ho visto le vignette di vauro ho pensato a te. hai per caso dei numeri da darmi???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...