I giovani non esistono

Stamane pensavo a Giorgia Meloni (la mattina c’ho i pensieri random), ministro della Gioventù… ma un tempo non si chiamava ministero delle politiche giovanili? Sto “Gioventù” mi apre un portale spaziotemporale nella testa e mi rivedo ai giochi della gioventù, e cosa che non mi spiego mi vedo con la divisa da balilla (io sono del 79), e altra cosa che non mi spiego è che la Meloni mi è simpatica, mi sarebbe piaciuto averla come compagna di liceo, per farci gli occhi neri ogni volta che si sarebbe parlato di politica, praticamente sempre. Ma soprattutto stamattina mi sono chiesto a che cazzo serve un Ministero della Gioventù? Per caso esiste un Ministero della terza età o uno dell’età di mezzo? Chi ha inventato questo dicastero mi spieghi cosa hanno in comune: un hacker, un terzino della Pescatori Ostia, un militante politico, uno che ha l’ambizione di finire su canale 5, uno che desidera diventare medico, uno a cui hanno insegnato a non avere ambizioni, uno che lavora da quando ha tredici anni, uno che non lavorerà mai perché è figlio di papà, uno che il padre non l’ha mai conosciuto e uno che avrebbe preferito non averlo conosciuto mai, uno che la madre è l’unica donna della sua vita e uno che la venderebbe per tremila lire a un nano [cit.], uno per cui esiste solo il Milan, uno che studia per il concorso in polizia, uno che va bene a scuola senza studiare e uno che anche se studia come un mulo proprio non ce la fa, uno che comincia a perdere i capelli, uno che passa le giornate in palestra, uno che si siede all’ultimo banco, uno che risparmia per comprarsi la moto, uno che ruba, uno che fa volontariato, uno che picchia gli immigrati e uno che picchierebbe chi picchia gli immigrati ma non ha il fisico, uno che conosce a memoria i film di Nanni Moretti e uno che pensa sia il signore coi baffi sulla birra, uno che si ammazza di seghe su youporn, uno che si tromba le sorelle degli amici, uno che c’ha una sorella e un sacco di amici, uno che scrive su un blog, uno che non sa scrivere, uno che vuole andare a New York, uno che ha paura dell’aereo anche se non ha mai volato, uno che c’ha lo zio onorevole, uno che c’ha lo zio col tumore, uno che per l’ultimo Nokia si venderebbe un rene, uno che il telefonino ce l’ha ma l’ultima volta che ha squillato è stato un anno fa (avevano sbagliato), uno che fotografa tutto, uno che spacherebbe tutto, uno che è stanco senza aver fatto nulla, uno che pippa, uno che quando ha provato a fumare una sigaretta ha vomitato, uno che pesa cento chili, uno che è alto un metro e un cazzo, uno che è sempre in lista per entrare nei locali giusti, uno che va a letto presto, uno.
Ecco, mi spieghi quel genio cosa hanno in comune. Ovviamente non vale rispondere l’età.
L’unico Ministro della Gioventù credibile sarà quello che dirà che i giovani non esistono.

Questo post è dedicato a tutti quelli che sono, ed erano, vecchi da ragazzi e bambini da adulti. A me e ad Enzo Jannacci.

Annunci

21 pensieri su “I giovani non esistono

  1. giuli

    concordo in parte. però davvero piacevole da leggere.
    ma il vero mistero è….perchè la meloni piace a tutti?(a me x prima)
    a destra tutti pazzi di lei, se la spupazzano(senza malizia intendo)come neanche io ai tempi d’oro con sbrodolina, a sinistra tutti non sn d’accordo ma piace.
    è tipo una trilly del potere…seduce con la sua faccia pulita e la sua grinta. tu che ne pensi?

  2. Ciao Giuli, e grazie. Non so quale sia il segreto della Meloni, forse in qualche modo comunica di avere una sincera passione politica, e non è poco. Io non condivido una virgola di quello che dice, ma se fossi un esponente dell’opposizione preferirei avere lei come avversaria piuttosto che tanta altra gente.

  3. giuli

    prego è un piacere.

    è vero, comunica serietà e passione e sono pochi a farlo. per lo più ci si sente truffati legalmente.
    anche io spesso non sono d’accordo ma mi piacerebbe confrontarmi con lei(mi farebbe magari pure cambiare idea con quella faccia da bambi ma questo è un problema mio ;-))

    cmq se ci hai fatto caso sono in tanti a dire ciò che diciamo noi, anche travaglio, che non fa sconti a nessuno,l’ ha definita”splendida sotto tutti i punti di vista”.
    eppure non se ne parla mai tanto nei media, sarà che io le darei tutte le copertine

  4. Pingback: I giovani non esistono « Dario2994’s blog

  5. Giuli se ti riferisci al commento precedente si tratta di un pingback, vuol dire che un altro blogger ha scitto un post in cui viene citato questo mediante link, se si clicca sulla scritta rossa si viene indirizzati a quel post (non nel senso che si viene mandati al diavolo)

  6. Comunque riguardo alla Meloni volevo precisare che mi è solo stranamente simpatica, ma non la voterei mai (giusto se l’alternativa fosse Mastella, forse), purtroppo non si governa con la simpatia…

    @giuli: bella l’ultima parte del video, mi era sfuggito questo Crozza.

  7. giuli

    sì sì avevo colto che non la voteresti mai però ti è simpatica. è proprio questo lo strano fenomeno che colpisce un po’ tutti, anche crozza e travaglio, notoriamente di sinistra e notoriamente molto severi nei loro giudizi

  8. LALLA

    POSSO CONTROBILANCIARE? A ME NON E’ SIMPATICA PER NIENTE E DI SICURO NN LA VOTEREI. BELLA LA TUA RIFLESSIONE. VOTEREI TE 🙂

  9. giuli

    ecco sono interessanti anche le eccezioni.
    ci sono anche persone che la detestano “a pelle” forse per suoi presunti atteggiamenti..
    comunque secondo me, la ragazza farà carriera

  10. ieno

    La simpatia in un ministro della repubblica non è una dote da poco, ma di un ministro si valutano il pensiero, i discorsi e i fatti. Ergo, sono d’accordo con Barabba quando dice che non la voterebbe mai. E lascio perdere l’alternativa perché anche solo a digitare quel nome sulla tastiera mi verrebbe l’orticaria ai polpastrelli (e poi non so se ho il McAfee aggiornato…). Ciauz!

  11. giuli

    sicuramente si valutano altre cose comunque trasmettere fiducia, passione,lealtà sono aspetti importanti. e mi sembra che li trasmetta e molti lo facciano presente.

  12. damb78

    Ma scusate 14 commenti per quel “fenomeno” della Meloni?! E’ un fenomeno, appunto, è simpatica, proprio come un aniimaletto di peluche… Non mi sembra nulla di più. Trasmette genuinità, come la mozzarella… 🙂

  13. giuli

    ma no dai non è vero. è una ragazza normale messa su un piedistallo(e lei cerca di scendere), non mi sembra quella che gioca la carta dell’essere appunto un piccolo fenomeno. anzi, mi sembra sempre piuttosto infastidita quando le chiedono della scorta(che non ha), della mini(che usa al posto dell’auto blu), del fidanzato ecc…
    poi resta il fatto che si può essere d’accordo o meno con la sua attività ma non è una marionetta vuota.

  14. giuli

    davvero?che bello!!!cioè si diceva”sarebbe interessante farci una discussione politica tipo come si faceva al liceo “e tu hai potutoXD
    dai raccontaci qualcosa

  15. Pingback: Psicopatologia del Web Searching « Ed ora qualcosa di completamente uguale

  16. Pingback: Psicopatologia del web-searching - i.mag

  17. Pingback: Dei trent’anni « Magari Domani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...