Post delle parole

A casa mia c’è un posto in cui le varie generazioni di coinquilini e ospiti lasciano la testimonianza del loro passaggio al riparo dall’incuria del tempo e delle mode, un museo in progress collocato in bagno; ho una quantità di bottiglie di plastica, bustine, flaconi, flaconcini e quant’altro che farebbe invidia a qualsiasi feticista della cosmesi. Me ne sono accorto ieri quando il mio sguardo è caduto casualmente su uno spray, molto probabilmente risalente al periodo in cui frequentava casa mia una parrucchiera, questo spray riportava sull’etichetta la dicitura spray disciplinante. Meraviglioso, spray disciplinante è da fantascienza, un pozione per piegare la le iniziative ribelli e tenere sottocontrollo il popolo, poi leggendo meglio ho scoperto che si trattava, purtroppo, di un rimedio contro l’elettrostaticità dei capelli. Spinto a morbosa curiosità ho scoperto di essere in possesso di soluzioni all’argan, alla cera d’orzo, al burro di karitè, al phytoplancton, all’assenzio. Ma soprattutto ho scoperto che da circa due mesi non mi stavo lavando i capelli con uno shampoo ma con un bio-igenizzante. Mi sono sentito come quelli che beccano all’aeroporto con un bustina di coca in tasca e dicono che pensavano fosse bicarbonato. Si chiama euristica dell’esperto, ne avevo parlato qui ma in merito al marketing politico; spari un termine tecnico-scientifico giocando sulla sostanziale ignoranza in materia dell’utente/pubblico/elettore, che così si fida a prescindere, “Ma ti lavi ancora i capelli con lo shampoo? Ma lo sai che fa male? Ma usa un bio-igenizzante!”. Ultimamente il ricorso a questa tecnica sta raggiungendo picchi di un tragicomico degno dei Monty Phyton, c’è uno spot di pannolini in cui un tipo con una macchinetta e display dovrebbe dimostrare che l’umidità della pelle del culetto di un bambino è la stessa della mano della mamma, usa la machinetta e compare sul display il numero 3, “vedete? il risultato è 3”, si ma di quale unità di misura??? Piscio/cm2??? Sempre meglio, però, dello spot di una caramella, un paio di anni fa, il cui asso nella manica era “Contiene glucosio!”, ma dai?! Per chi non lo sapesse il glucosio è il volgarissimo, comunissimo, arcaico zucchero (in realtà lo zucchero è saccarosio, composto da glucosio e fruttosio, ma nell’industria dolciaria si usa da sempre lo sciroppo di glucosio), pensate, la prossima volta che vi offrono un dolce fatto in casa potrete dire: “Complimenti è davvero buono… e ci hai messo anche il glucosio!”, oppure alla prossima spaghettata di mezzanotte chiedete al vostro amico davanti ai fornelli: “Lo hai messo il cloruro di sodio? no perché senza NaCl a me lo spaghetto non dice niente!”.

In questo safari nel medioevo semantico non poteva mancare la nostra cara, stupenda, classe dirigente di centrodestra; avrete sentito della Santanché che ha definito “eversiva” la redazione di Famiglia Cristiana, dopo che essa ha detto la sua sul caso Berlusconi/Bari. Ma la Santanché lo conosce il significato dell’aggettivo “eversivo”? Cara Daniela, ti dò qualche sinonimo della parola incriminata (se, come immagino, non conosci neanche il sigificato di sinonimo, vattelo a cercare da sola, non è che ti posso fare da insegnante di sostegno…): rivoluzionario, turbolento, sovversivo. Ora definire Famiglia Cristiana rivoluzionaria e sovversiva è come dare del bigotto a Rocco Siffredi. Se per assurdo, invece, la Santanché conosce il significato della parola, o fa sarcasmo, oppure pensa davvero che l’ordine democratico di questo paese possa essere messo in pericolo da Famiglia Cristiana, in tal caso le suggerisco di recarsi in edicola con un flaconcino di spray disciplinate di cui è sicuramente dotata.

Annunci

6 pensieri su “Post delle parole

  1. > avrete sentito della Santanché che ha definito “eversiva” la redazione di Famiglia Cristiana, dopo che essa ha detto la sua sul caso Berlusconi/Bari

    Non solo non lo sapevo, ma non ci tenevo neanche a saperlo!

    > turbolento

    Magari considera F.C. turbolenta, nel senso di rompimaroni. Ma anche no.

    Saluti. 🙂

  2. rasoiata

    Giuro,ignoravo l’esistenza dello spray disciplinante,quando l’ho letto sono stato colto da risata convulsa e Fantozziana.Impareggiabile!! Zac

  3. @BigFab: tu non ci crederai ma quando ho letto “F.C. Turbolenta” pensavo fosse una squadra di calcio… comprendimi, ho i miei problemi
    @Rasoiata: Zac considerando il tuo nick immagino che il problema dell’elettrostaticità dei capelli lo combatti alla radice…

  4. Cosa dire, me la vedo la Santanchè partecipare agli sballo-drogal-fest con frustino e cavi elettrici, mentre si fa servire su un piatto d’argento un buon paggio del 1991, legato mani e piedi, con contorno di orgnai interni in salsa di ceci e rum.
    Da qui si evince l’eversività d Familia Cristiana.
    farfachef.

  5. Pingback: Post delle parole « i.Mag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...