Baaria

Peppino Torrenuova è un bambino che è costretto a ritirarsi da scuola perché le capre gli hanno mangiato il libro. Ma l’assenza di un titolo di studio non gli impedisce di diventare qualcuno nel partito comunista. Tornatore racconta la vita di Peppino (Francesco Scianna), la formazione umana e politica, e parallelamente fotografa la storia di Bagheria, dagli anni quaranta agli ottanta, con un puntatina, nel finale, ai giorni nostri, tra leggende e fatti realmente accaduti. Due ore e mezza di terra siciliana venduta all’americana: anche se c’è tanto di buono, il premio Oscar Tornatore strizza l’occhio agli Usa concedendosi un irritante finale in stile blockbuster, per nulla migliorato dalla salsa onirica con cui il regista cerca di addolcire la chiusa agli spettatori dal palato fino. Le decine di episodi che costellano il film, a volte sono gustosi, come il tentativo di suicidio di Nino (Salvo Ficarra), a volte sembrano essere solo dei pretesti per permettere la special guest di qualcuno, come il giornalista Raoul Bova. Nonostante la mole di storie raccontate, sembra che manchi qualcosa al racconto, soprattutto nella prima parte; il protagonista cresce troppo in fretta rispetto allo scorrere del tempo e dei fatti, e lo spettatore se lo ritrova già grande senza sapere molto di lui, della sua psicologia, dei suoi dolori e dei suoi amori, eccetto quello per Mannina (Margareth Madè) e la passione per la politica, che pernia la vita di Peppino, senza però osare troppo nell’esposizione dei temi, tenendosi la falce e il martello più per folklore che per altro. Insomma, mi spiace dirlo ma Baaria assomiglia tanto a una mera operazione commerciale, il tentativo di riesumare la magia di Nuovo Cinema Paradiso, film più volte citato attraverso il personaggio di Ciccio, il figlio più piccolo di Peppino, e nel farlo Tornatore prostituisce il suo talento a destra e a sinitra, nel vero senso della parola; non è un caso che di questo film abbiano parlato commossi D’Alema e Berlusconi (che è anche produttore, anzi, mero produttore).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...