Quello di Canale 5

Sta deponendo in questi minuti il pentito Gaspare Spatuzza; se sarà innocuo petardo o bomba atomica, come sostiene Fini, lo vedremo nelle prossime settimane. Oppure non lo vedremo e non lo sapremo mai, come per tutti i grandi misteri di questo bel paese. Le rivelazioni di Spatuzza riguardano Silvio Berlusconi, “Quello di Canale 5” come avrebbe confermato il boss Graviano allo stesso Spatuzza, il Presidente del Consiglio viene accusato di essere il referente politico, insieme a Dell’Utri, delle stragi mafiose del ’93 a Milano, Roma e Firenze, e dell’attentato sventato allo stadio Olimpico di Roma. “Grazie a quello di Canale 5 abbiamo il paese in mano”, avrebbe detto Graviano al killer di Don Puglisi (Gaspare Spatuzza); la mafia attendeva da Berlusconi e dal nascente partito Forza Italia, un ammorbidimento nella lotta contro l’anti-stato, in particolare l’abolizione del carcere duro, il 41 bis, sostanzialmente un resa della giustizia. Tali dichiarazioni collimano con quelle dei pentiti Grigoli e Romei. Inoltre, sempre Graviano, secondo le dichiarazioni del pentito, sarebbe un cofondatore della holding Finivest, avendo investito denaro per un totale stimabile nel 20% della società Berlusconi.

La materia è incandescente. La gravità delle accuse è tale che fa quasi dimenticare le altre vicende in cui è implicato il Presidente del Consiglio. Non voglio esprimermi sulla colpevolezza di Berlusconi e Dell’Utri relativamente al reato di associazione mafiosa, ma non ho dubbi sulla loro colpevolezza in un altro reato; tentata truffa, o meglio, tentata circonvenzione di incapace, laddove l’incapace è il popolo italiano. Mi spiego: Dell’Utri oggi, precedentemente Berlusconi e la sua pletora, hanno dichiarato che la mafia cospira contro il governo Berlusconi perché nessun altro governo ha agito in maniera così efficace contro di essa, come testimonierebbero le centinaia di arresti ai danni delle cosche. Peccato che il Governo non arresti nessuno, le indagini e gli arresti vengono fatti dalle procure, giudici e forze dell’ordine, al Governo e al Parlamento spetta di fornire gli strumenti al potere giudiziario, cioè le leggi, e tra limitazioni sulle intercettazioni, scudi fiscali e decreti sui processi brevi, questo Governo non è che stia dando questa gran mano…

Annunci

4 pensieri su “Quello di Canale 5

  1. rasoiata

    Sono allibito.
    Non tanto per lo Spatuzza, quanto per la storia che racconta, che alcuni magistrati nel lontano 1990 avevano tentato di raccontare.

    Il popolo e’ bue.

    Il nano e’ colpevole di perlomeno di 5 gravi reati:
    collusione mafiosa,
    spergiuro,
    sfruttamento della prostituzione,falso in bilancio(depenalizzato) e corruzione di pubblico ufficiale(Berruti massimo Maria).

    Poi non succederà un cazzo, come con Pecorelli/Andreotti, come con Matteotti/Mussolini, come con Brenda/Marrazzo.

    Amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...