A cena con Barabba

Fa freddo e piove? Vi è saltata la settimana bianca o siete andati in bianco? Il sabato e la domenica improvvisamente vi stanno sul cazzo come il resto della settimana? Non posso farci niente. Però vi posso offrire una cena. Primo: non so per quale motivo Google e Liquida ritengano il mio blog molto affidabile sui temi della banda della Magliana, dopo quasi un anno dall’apertura di questo sito, tra i primi cinque post più letti tre citano Franco Giuseppucci & soci, c’è molto interesse e molta mitologia intorno alla mafia romana, fenomeno (l’interesse, non la mafia romana) dovuto anche al bel romanzo di De Cataldo, da cui poi sono stati tratti il film di Placido e la serie televisiva di Sky, ma la banda della Magliana non è morta, non è archeologia criminale, la banda della Magliana è viva e lotta contro di noi; lo spiega l’inchiesta di Carlo Bonini per Repubblica.it. Secondo: oggi il Corriere ha dedicato un articolo al comico-giornalista Pierfrancesco Diliberto (da non confondere con giornalista-comico, altra categoria, altra scuola, rappresentata ad esempio da Belpietro, Feltri, Minzolini ect), meglio noto come Pif, e alla sua trasmissione su Mtv “Il testimone”, giunta alla terza edizione, consiglio la puntata “Addio Pizzo” (qui la prima parte, qui la seconda e qui la terza), chi guardandolo non si è commosso è pregato di farmi avere via mail nome, cognome e indirizzo, che lo vado a menare. Contorno: Pif fa anche parte della redazione de “Le iene”, storica trasmissione del biscione che nonostante cotanto padrone di casa spesso e volentieri non paga l’affitto della propaganda, ma per contorno servo “Le iene” quelle originali, quelle di Tarantino, nella fattispecie la storia del cesso di Mr. Orange, che ritengo essere anche una bella lezione di tecnica narrativa. Da bere: un Celestini dall’album parole sante, attenzione all’aroma in coda… Dolce: il sanguinaccio è un dolce tipico di questo periodo dell’anno, è un dolce di cioccolato ma deve il nome al fatto che un tempo si faceva col sangue di maiale, e fatta di sangue è anche l’ultima storia disegnata di Flaviano su Core. Buon appetito.

Annunci

6 pensieri su “A cena con Barabba

  1. il mio blog è considerato “affidabile” da Google per i cinnamon rolls (mi sa anche google è d’accordo con te sulla mia golosità).
    Io adoro il Testimone: una delle mie puntate preferite è quella sui Raeliani 🙂
    quella sul pizzo non l’ho vista ma la cerco su internet.
    un saluto e buona domenica!!
    ps. ma non era pierfrancesco?cmq è carino come nome!

  2. @Farfa: effettivamente Celestini ultimamente faccio fatica anche io a metabolizzarlo completamente, narrativamente è un po’ più piatto rispetto alle prime cose, ma sono sempre di livello superiore, il link è di una canzone.
    @Trouble: sul nome trattavasi di errore, grazie per la segnalazione, per Addio Pizzo non c’è bisogno di cercarlo, l’ho linkato nel post.

  3. @Trouble-bis: ho riletto il commento e ho capito solo ora che covava sarcasmo… effettivamente era bello: Fierfrancesco, ovvero Fiero di chiamarsi Francesco, aò, io gli errori li faccio “pensati”…

  4. Pingback: Torna Pif con Il testimone | speciale in Liquida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...