Arrestate Nanni Loy!

Nella riforma della giustizia che il governo vuole varare, quello su indagini e intercettazioni per capirci (che ieri ha preso il primo sì in commissione Giustizia al Senato), vi è una norma già ribattezzata comma anti-D’Addario; si tratta del divieto di effettuare registrazione audio e/o video all’insaputa del registrato, pena sanzioni da 6 mesi a 4 anni, a meno che non si evinca in maniera palese dalle registrazioni un reato, ed esso deve essere tempestivamente denunciato, la norma si riferisce all’attività del privato cittadino, mentre i giudici non potranno piazzare telecamere e cimici in determinati luoghi salvo non si abbia la certezza che negli stessi luoghi non si stia commettendo un crimine (ma se si ha la certezza a cosa serve mettere le telecamere?). Tecnicamente sarebbero fuori legge anche le candid camera (mentre i “fuori onda” sarebbero regolati da un altro specifico comma), e il regista Nanni Loy, morto nel ’95, che introdusse in Italia la telecamera nascosta, formalmente sarebbe equiparato a un criminale. Magari avrebbe vissuto un’odissea giudiziaria e penitenziaria come il protagonista dello sconvolgente “Detenuto in attesa di giudizio”, da lui diretto. Questa legge, oltre ad essere un calcio nelle costole al cadavere della giustizia, sarebbe un cambiamento epocale nel costume italiano, un cambiamento imposto a mano armata; quanti di noi hanno pensato almeno una volta di registrare qualcuno per difendersi da un’ingiustizia? Quello che veniva fatto, o si pensava di fare, nel nome della legge, domani si farà contro la legge. O il caso di Stefano Gugliotta, picchiato senza motivo da sette poliziotti dopo la recente finale di Coppa Italia, un caso risoltosi grazie ai video girati col telefonino da alcuni cittadini domiciliati nella zona del pestaggio, un domani marcirebbero in gattabuia sia Gugliotta che gli esuberanti filmaker. Ma tutto questo viene fatto nel nome della Libertà, la Libertà di calpestare la dignità dei cittadini onesti e dei più deboli.

Annunci

Un pensiero su “Arrestate Nanni Loy!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...