Everybody can be “Ministro”

Interessante il servizio di ieri di Report sulle ville di Berlusconi nel paradiso fiscale di Antigua (qui a sinistra uno scorcio della villa più grande), che secondo una nota ufficiale del parlamentare, nonché legale del diretto interessato, Niccolò Ghedini, sarebbero cinque. Ma ancora più interessanti sono le parole del neo-ministro Paolo Romani, titolare del Ministero dello Sviluppo Economico ma con delega alle Comunicazioni, quindi il ministero responsabile della Rai (almeno questo, a differenza di Brancher, conosce le sue aree di competenza): “Non so se Report dovesse andare in onda ho visto la puntata e l’ho trovata odiosa. Si facevano delle supposizioni non basate su fatti rispetto alle proprietà del presidente del Consiglio, facendo riferimenti, accostamenti che non ho assolutamente condiviso. Non mi è piaciuto come programma giornalistico”.  Certo che se la competenza di Romani in materia di Telecomunicazioni è direttamente proporzionale alla sua abilità nella comunicazione verbale, al Governo stanno messi veramente male. Leggendo la sua temibile reprimenda viene da rispondere in uno solo modo: e sticazzi? Non ti è piaciuto il servizio? E sticazzi? L’hai trovato odioso? E sticazzi? Non l’hai condiviso? E sticazzi? E gli abiti della Gabanelli ti sono piaciuti, Paolo? La sigla? E’ di tuo gradimento la sigla? Che dici, ce le mettiamo due ballerine, eh Paolè? Possibile che uno che venga fatto Ministro non riesca ad arrivare a comprendere che non può parlare in termini di gusti personali, quando viene chiamato a esprimersi, in veste ufficiale, su una materia di sua competenza? No, lo dico anche per Berlusconi… almeno Ghedini la tiene sul giudiziario, parlando di diffamazione, ma finché non viene istituito il reato di “antipatia” o di “omessa compiacenza ministeriale”, non penso che le sparate di Romani possano essere molto utili, in questo momento, al suo padrone…

Annunci

5 pensieri su “Everybody can be “Ministro”

  1. Pingback: Undicesimo: non domandare - i.mag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...