Tra l’oleandro e il baobab

C’è un continente che sembra distante anni luce da noi, eppure quasi sfiora il nostro laddove un tempo si pensava finisse il mondo. Un continente che spesso viene associato al concetto di povertà, eppure è ricco delle risorse chiave del nostro tempo. Un continente dove ci sono tuttora guerre tribali, un continente dove i cosiddetti popoli civilizzati hanno dato il peggio. In Africa è apparso per la prima volta l’homo sapiens, l’Africa è l’inconscio del pianeta.

I film e i romanzi ambientati nel continente nero non si contano, volevo fare una lista, una selezione di quelli che mi hanno colpito di più, ma sono andato in corto circuito. Mi limito a proporre tre reportage presenti sul web: “La guida al Congo di Vice”, in cinque brevi puntate, un viaggio verso le recondite miniere senza le quali non avremmo i nostri laptop, smartphone e giocattoli tecnologici vari; le condizioni di lavoro in quei luoghi, almeno in Congo, sembrano essere migliorate, ma guardatelo per farvi la vostra idea. Altro video suggerito è quello di Pif; “La strada per l’acqua”, un documentario toccante ma anche divertente sulla penuria d’acqua in Africa orientale. Segnalo infine un servizio di Pablo Trincia che per la trasmissione Le Iene si è inventato venditore ambulante per le strade di Dakar. Non me ne vogliate ma ne approfitto per linkare anche uno dei miei ultimi racconti che è ambientato nella steppa africana, questo.

Annunci

2 pensieri su “Tra l’oleandro e il baobab

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...